Cooperare con Libera Terra e le cooperative di Libera Terra insieme alle oltre 350mila che hanno riempito le piazze del 21 marzo

21_marzo_2016_162x340

Cooperare con Libera Terra ha partecipato insieme alle cooperative di Libera Terra alla XXI giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie che ha visto la partecipazione di oltre 350mila persone che si sono ritrovate in piazza in diverse città d’Italia per l’iniziativa nazionale organizzata da Libera. L’associazione guidata da don Luigi Ciotti ha scelto Messina come “capitale” di questa giornata. “Abbiamo voluto chiamare questo momento ‘ponti di memoria e luoghi di impegno’ – ha detto don Ciotti – perché per la prima volta a Messina e in altri 2mila luoghi in contemporanea in Italia il popolo di Libera è sceso in piazza. Il nostro paese ha bisogno di ponti che allargano le coscienze e traghettano le speranze”. Sulla questione dei beni confiscati, don Ciotti ha ricordato che “nel 1996 abbiamo raccolto un milione di firme per chiedere la confisca e l’uso sociale di questi beni. Dei passi avanti si sono fatti. Il problema ancora una volta è l’accelerazione e le priorità che il parlamento deve dare per permettere più chiarezza, più velocità e più trasparenza. C’è una grande riforma da fare in Italia quella della nostra coscienza”.